Radar: Escalation Huawei ed elezioni europee

20/05/2019 Euromobiliare AM SGR
L'accettazione della cookie policy è necessaria per visualizzare i video

L'Investment Strategist di Euromobiliare AM SGR presenta la settimana economico finanziaria. Approfondimenti, dati e notizie d'interesse per gli investitori.

In evidenza:

  • Settimana dominata dal tema della guerra commerciale tra stati Uniti e Cina; 
  • Prevalenza di un regime di volatilità medio basso;
  • Giovedì 23 maggio : pubblicazione dei dati preliminari relativi al mese di maggio dei PMI;
  • Elezioni europee dal 23 al 26 maggio.

Durata: 3 minuti

Settimana dominata sempre dal tema della guerra commerciale tra stati Uniti e Cina con le autorità cinesi pronte ad una risposta ferma all’incremento delle tariffe da parte di Trump. Gli investitori hanno reagito mostrando un robusto appetito per l’obbligazionario core con i rendimenti governativi sia americani che tedeschi tornati sui minimi dell’anno.

Nel mondo azionario, dopo una partenza difficile, si assiste ad un buon recupero; hanno eccezione i paesi emergenti la cui debolezza finisce per tradursi in una correzione a doppia cifra rispetto ai massimi segnati circa un mese fa. Nel complesso si tratta di aggiustamenti contenuti, tanto è vero che continua a prevalere un regime di volatilità medio basso.

Il botta e risposta tra americani e cinesi sembra ora spostarsi a livello aziendale, con il blocco delle forniture software e hardware americane al colosso tecnologico Huawei. Guardia ancora alta sugli sviluppi dei negoziati, tuttavia l’attenzione dei mercati tornerà a concentrarsi anche sui dati macroeconomici, in particolare sugli indici di fiducia delle imprese americane e di area euro e, per quanto riguarda l’agenda politica sulle elezioni europee.

Giovedì 23 maggio test importante sul momentum economico con la pubblicazione dei dati preliminari relativi al mese di maggio dei PMI.

In Eurozona è atteso ad un marginale incremento dell’indice composto grazie al contributo sia del comparto servizi che del manifatturiero.Quest’ultimo dovrebbe rimanere anche questo mese al sotto della soglia di espansione, ma confermare un’inversione rispetto al trend di ininterrotta discesa degli ultimi 5 trimestri.

Negli USA la fiducia delle imprese, che è rimasta ben al di sopra di 50 nonostante la debolezza dimostrata da inizio anno, dovrebbe segnalare un livello di attività di manifatturiero e servizi sostanzialmente stabile rispetto ad aprile.

La tornata elettorale per le europee prenderà il via il 23 maggio e terminerà domenica 26. Si prospetta un parlamento più frammentato rispetto a quello uscente dove i partiti tradizionali sembrano destinanti a perdere seggi. Gli esiti potrebbero avere risvolti significativi a livello di singoli paesi, un particolare in UK e Italia.

Ultime news